Caffe’ & Libri

DA DOVE LA VITA E’ PERFETTA
di Silvia Avallone

DATA: Giovedì 15 Marzo 2018
ORA: 10:00
LUOGO: Passion by Gerard Dubois 200, Lee Tung Avenue – Wan Chai​
QUOTA SOCIE: Offerta libera
QUOTA NON SOCIE: 100 HKD
**tutti i proventi saranno devoluti in charity

INFO E ADESIONI:
Roberta Malpezzi roberta.malpezzi@iwa.org.hk
Il nuovo libro di Silvia Avallone vede ancora protagonisti i giovani e le periferie. Il racconto si svolge a Bologna, in un quartiere frutto della fantasia dell’autrice ma perfettamente corrispondente alla sua “personale geografia dell’esclusione”.
Il vero motore di questa storia, l’ispirazione primaria è un cammino del cuore in un territorio sconosciuto, cioè la maternità. Ci sono le madri quindi, c’è Adele diventata mamma senza premeditazione, ostinata, testarda, determinata, forte e fragile, fatta di magici chiaroscuri e infinite dolcezze; c’è sua madre Rosaria, piegata dalle difficoltà economiche, costretta a fare le veci di un padre assente e a soffocare la mancanza di un marito molto amato; c’è Dora che vorrebbe diventare madre e non ci riesce, afflitta da un dolore sconfinato che tenta di dare un nome ad un futuro diventato impossibile anche solo da pensare.
Adele sa che “i figli non servono”, “non servono a fare matrimoni felici, a diventare migliori, a legarsi i mariti” ma sa che quando arrivano come un accidente o come un regalo, bisogna farsi carico di tutto il coraggio del mondo e aiutarli a crescere. Questa ragazza di diciotto anni “in macerie” è un personaggio straordinario che illumina di sé tutto il romanzo e diventa lo snodo principale di tutte le altre storie a contorno.
Perché se è vero che si parla di madri, è altrettanto necessario parlare anche di padri: di quelli che fuggono davanti ad una scelta che implica responsabilità come Adriano e Manuel, di quelli che di quella responsabilità vorrebbero farsi carico come Zeno, e anche di coloro, come Fabio, che attraverso una paternità combattuta e sofferta arrivano a nuove consapevolezze.