Attività culturale

VISITA GUIDATA
Moschea di Jamia

DATA: Mercoledì 7 Novembre
ORA: 11:15
LUOGO: 30 Shelley Street, Mid-Levels. Incontro all’ingresso della Moschea, sull’escalator
QUOTA: Offerta libera da devolvere, per chi lo desiderasse, al mantenimento della Moschea

INFO E ADESIONI: entro Lunedì 5 Novembre
Paola Caronni paola@iwa.org.hk
Continua la nostra scoperta dei luoghi di rito delle varie comunità presenti a Hong Kong.
Questa volta visiteremo la più antica moschea di Hong Kong, immersa in una quieta oasi di verde pur se circondata da grattacieli. L’edificio originale, poi demolito nel 1915 per costruire l’attuale, risale al 1849.

Jamia Masjid è stato un importante punto di riferimento per i mercanti musulmani provenienti da Oman e Iran, per i soldati indiani musulmani delle forze armate britanniche e per i marinai musulmani, noti come ‘lascar’. Da qui, il primo nome della moschea, nota allora come ‘Lascar Temple’. I ‘lascar’ lavoravano come servitori sulle navi britanniche e, quando attraccavano a Hong Kong, si dirigevano alla moschea per pregare.
Nel 1915, il mercante di Bombay, Haji Mohammed Essack Elias, pagò per la ricostruzione della moschea cui fu poi affiancato, nel 1929, un ostello per viaggiatori musulmani. Dopo l’occupazione giapponese di Hong Kong, le famiglie musulmane si rifugiarono nell’ostello per fuggire ai bombardamenti. E da lì non se ne andarono più. Ed è così che il giardino della moschea si riempì di piccole case che ospitano ancora oggi diverse famiglie.

NOTE: A chiunque visiti la moschea è richiesto di indossare vestiti coprenti, come camicie e pantaloni o, per le donne, gonne lunghe. È necessario rimuovere le scarpe prima di entrare nella Moschea. Si possono indossare calzini.